Diavoli Le vie principali di San Demetrio Corone e le suggestive stradine dei vecchi rioni echeggeranno, dalle prime ore di questo pomeriggio, di lamenti impressionanti e stridenti rumori di catene e campanacci, trascinati da una banda di giovani coperti con pelli di capra o pecora, dal volto tinto di nero, enormi corna in testa e terribili nell’aspetto. Sono “i diavoli”, uno dei pochi segni della tradizione carnevalesca sandemetrese. 
.
Sinistri personaggi tornati ad aggirarsi in lungo e in largo per il centro abitato in cerca di offerte in denaro e vivande. La sceneggiata delle maschere infernali viene riproposta da un gruppo di giovani uniti dal forte attaccamento a una tradizione che resiste alla modernità e alle tante proposte della società consumistica. Inalterate le sensazioni che le orrende maschere ancora oggi suscitano nell’immaginario collettivo: timore e nello stesso tempo attrazione verso il diabolico. Una presenza minacciosa e costante nella vita di ognuno, contro la quale, comunque, l’uomo lotta anche per appagare i suoi desideri, abbandonandosi al divertimento, ai piaceri della vita e alla trasgressione, come accade in questo periodo, il più pazzo dell’anno.

Grande e Santa Quaresima

Ka sënduqi...

Calendario arbëresh

Maggio 2022
L M M G V S D
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31

Prossimi eventi

Nessun evento

Multimedia

ATTUALITÀ

Giovedì, Novembre 18, 2004 Luigi Boccia Chiesa e Religione 6458
Discorso pronunciato da S.E. il Card. Camillo...
Lunedì, Gennaio 23, 2006 Luigi Boccia Chiesa e Religione 9623
Secondo la tradizione, i territori dell’attuale...

LA LINGUA - GJUHA JONE

Domenica, Novembre 13, 2005 Luigi Boccia Grammatica 18787
Pagina in allestimento Seleziona la lettera dal menù qui accanto ==> .
Martedì, Marzo 07, 2006 Pietro Di Marco Aspetti generali 10001
E ardhmja e natës agimi. Ti e prite. E ardhmja e agimit dita e plotë. Ti e rrove. E ardhmja e ditës mbrëmja. Ti u krodhe në të. E ardhmja e mbrëmjes...