Presentazione del libro "Noi che gridammo al vento"

il . In Piana degli Albanesi - Hora e Arbëreshëvet

copertinaIl segretario Cgil Palermo Enzo Campo presenta il 29 aprile, a Piana degli Albanesi, il libro dello scrittore emiliano Loriano Macchiavelli “Noi che gridammo al vento” (Einaudi Edizione). L’iniziativa, organizzata dalla Camera del Lavoro di Palermo e dall’associazione Familiari sopravvissuti della strage di Portella della Ginestra si tiene venerdì alle ore 17, presso la Casa del Popolo, alla vigilia del 69° anniversario della strage del primo maggio 1947.

A Spezzano si parla di immigrazione e integrazione

il . In Spezzano Albanese - Spixana

SpezzanoSi è svolto oggi, presso l'Aula Magna del Liceo Scientifico di Spezzano Albanese “V. Bachelet”, il convegno dal tema “Immigrazione, integrazione e realtà locali” promosso dal'Ente “Turismo Giovanile e Sociale” (TGS) attraverso il progetto “Tutta mia la città” e in collaborazione con il Liceo “V. Bachelet”- IPA. Saluteranno il sindaco di Spezzano, Ferdinando Nociti, la responsabile del IV Settore socio-culturale, Angela Guida, e la dirigente dell'Istituto, Marietta Iusi.

"Invasioni digitali" a Lungro

Scritto da Federica Grisolia il . In Lungro - Ungra

TavernaTornano le “Invasioni digitali” per promuovere, attraverso il web, le bellezze del territorio. Anche a Lungro, borgo alle pendici del Pollino, domenica 8 maggio, alle ore 17, gli “Invaders” (i partecipanti), capeggiati da Gianfranco Castiglia, membro dell’associazione “Acra Ungra” e Pro Loco “Arberia”, potranno riunirsi in Piazza Casini e conoscere, con una visita guidata, la Cattedrale di San Nicola di Mira, esempio architettonico dove si incontrano arte bizantina e arte occidentale in un binomio di riti e lingue diverse, e il Museo Diocesano, all’interno del palazzo vescovile, sede dell’Eparca, in cui sono custoditi paramenti sacri.

L’Eparchia Italo-Albanese di Lungro verso il I centenario

Scritto da Protopresbitero Pietro Lanza il . In Storia

CattedraleLungroEra il 13 febbraio 1919 quando il venerabile Papa Benedetto XV, con la Costituzione Apostolica “Catholici fideles”, istituiva l’Eparchia di Lungro degli Italo-Albanesi dell’Italia Continentale per “I fedeli cattolici di rito greco, che abitavano l’Epiro e l’Albania, fuggiti a più riprese dalla dominazione dei turchi, …accolti con generosa liberalità … nelle terre della Calabria e della Sicilia, conservando, come del resto era giusto, i costumi e le tradizioni del popolo greco, in modo particolare i riti della loro Chiesa, insieme a tutte le leggi e consuetudini che essi avevano ricevute dai loro padri ed avevano con somma cura ed amore conservate per lungo corso di secoli.

IMAGE
Un libro rivela le origini albanesi della civiltà in Sardegna
Il saggio intende offire una sconvolgente serie di correlazioni lessicali e morfosintattiche del sardo (o meglio di quei pochi elementi sopravvissuti di paleosardo) con l'albanese, odierno superstite di antiche lingue balcaniche come l'illirico e il trace.
Il saggio intende offire una sconvolgente serie di correlazioni lessicali e morfosintattiche del sardo (o meglio di quei pochi elementi sopravvissuti di paleosardo) con l'albanese, odierno superstite di antiche lingue balcaniche come l'illirico e il trace. Read More...
IMAGE
"Parco nazionale del Pollino. In cammino nella Valle del Lao" di E. Pisarra
Storia, tradizioni, ambienti sconosciuti, canyons, paesi immersi nel silenzio e nel culto delle tradizioni; in questo libro si intrecciano storia, religiosità, escursionismo, torrentismo, hydrospeed, racchiusi in una delle più riservate e sorprendenti valli del Parco nazionale del Pollino.  Un ricco corredo fotografico, accurate carte dei sentieri, precisi riferimenti storici e naturalistici rendono il volume un indispensabile vademecum per chi ama la natura intatta e la cultura di un popolo radicato in una terra da scoprire.
Storia, tradizioni, ambienti sconosciuti, canyons, paesi immersi nel silenzio e nel culto delle tradizioni; in questo libro si intrecciano storia, religiosità, escursionismo, torrentismo, hydrospeed, racchiusi in una delle più riservate e sorprendenti valli del Parco nazionale del Pollino.  Un ricco corredo fotografico, accurate carte dei sentieri, precisi riferimenti storici e naturalistici rendono il volume un indispensabile vademecum per chi ama la natura intatta e la cultura di un popolo radicato in una terra da scoprire. Read More...
IMAGE
"Da un nido all'altro...", il romanzo sull'arrivo degli albanesi a Civita
Il nuovo libro di Vincenzo Bruno. La favola antica di un pugno di uomini alla conquista di una nuova patria. Dal paese delle aquile più di cinque secoli fa una gente intrepida trasmigrò a Civita, borgo alle falde del monte apollineo.
Il nuovo libro di Vincenzo Bruno. La favola antica di un pugno di uomini alla conquista di una nuova patria. Dal paese delle aquile più di cinque secoli fa una gente intrepida trasmigrò a Civita, borgo alle falde del monte apollineo. Read More...
IMAGE
Gjitonia te fshati global
Ndoshta ngë mënd të njihen vetat o bashkësìtë nga llargu: dëftohen neve vetëm tue u jetuar përkrahu atyre, tue i dashur. “Një njohje e madhe ë’ bijë e njëi dashurìe”: ndjenjat, nëse të dëlirë, ngë janë të rreme. Kerkoj te zëmbra e njerìut dhe gjej patëmetësì (/ndershmërì), parimësì, e vërtetë dhe kushtin e mundësìsë fizike, psikike, shpirtërore shpëtuese të njëi bote të globalizuame dhe në ndryshim të shpejtë. Për këtë, pikërisht tue vërejtur atje ku duket e zhdukur zëmbra, kërkoj të gjej gjurmën e ndonjëi mundësìe të aftë të bejë të ringjallet lirìa e brëndshme dhe hapja ndaj tjerëvet.
Ndoshta ngë mënd të njihen vetat o bashkësìtë nga llargu: dëftohen neve vetëm tue u jetuar përkrahu atyre, tue i dashur. “Një njohje e madhe ë’ bijë e njëi dashurìe”: ndjenjat, nëse të dëlirë, ngë janë të rreme. Kerkoj te zëmbra e njerìut dhe gjej patëmetësì (/ndershmërì), parimësì, e vërtetë dhe kushtin e mundësìsë fizike, psikike, shpirtërore shpëtuese të njëi bote të globalizuame dhe në ndryshim të shpejtë. Për këtë, pikërisht tue vërejtur atje ku duket e zhdukur zëmbra, kërkoj të gjej gjurmën e ndonjëi mundësìe të aftë të bejë të ringjallet lirìa e brëndshme dhe hapja ndaj tjerëvet. Read More...
IMAGE
Gerbidi e maggesi
E’ trascorso più di un secolo dai forse dimenticati “Moti di Palazzo Adriano”: una sollevazione contadina contro il padronato, motivata dalla ‘pretesa’ d’aumentare la propria quota spettante in grano dal 25% al 30% del raccolto, sollevazione sedata nel sangue. Allora la terra del mio paese dava da vivere ad una popolazione doppia rispetto a quella attuale. Purtroppo però l’inevitabile incremento demografico, dovuto a migliori condizioni igieniche e sanitarie e alla diminuzione della mortalità infantile, produceva una lenta ma continua emigrazione verso ‘il nuovo mondo’.
E’ trascorso più di un secolo dai forse dimenticati “Moti di Palazzo Adriano”: una sollevazione contadina contro il padronato, motivata dalla ‘pretesa’ d’aumentare la propria quota spettante in grano dal 25% al 30% del raccolto, sollevazione sedata nel sangue. Allora la terra del mio paese dava da vivere ad una popolazione doppia rispetto a quella attuale. Purtroppo però l’inevitabile incremento demografico, dovuto a migliori condizioni igieniche e sanitarie e alla diminuzione della mortalità infantile, produceva una lenta ma continua emigrazione verso ‘il nuovo mondo’. Read More...
IMAGE
Terenzio Tocci: ristabilire la verità storica
Troppe incongruenze, troppe pretestuose illazioni, troppe affermazioni illogiche e non provate. Il signor Cassiano s'è cimentato in un lavoretto scolastico di piccolo cabotaggio, arzigogolando sulla figura di mio nonno Terenzio Tocci.
Troppe incongruenze, troppe pretestuose illazioni, troppe affermazioni illogiche e non provate. Il signor Cassiano s'è cimentato in un lavoretto scolastico di piccolo cabotaggio, arzigogolando sulla figura di mio nonno Terenzio Tocci. Read More...
IMAGE
Java e Prigatorëvet: la commemorazione dei defunti nella tradizione arbëreshe
Inizia oggi la settimana dei defunti (Java e Prigatorëvet) che, nel rito greco-bizantino, si ricordano prima dell'inizio della Grande Quaresima.  Dalla domenica al venerdì neille chiese dell'Eparchia di Lungro e di Piana degli Albanesi si celebra il rito della Sepoltura; durante l'officio del venerdì si distribuisce il collivi mentre il Sabato si celebra la Divina Liturgia a ricordo di tutti i defunti. In molti paesi è tradizione mantenere accesa per tutta la settimana una fiaccola o un cero.
Inizia oggi la settimana dei defunti (Java e Prigatorëvet) che, nel rito greco-bizantino, si ricordano prima dell'inizio della Grande Quaresima.  Dalla domenica al venerdì neille chiese dell'Eparchia di Lungro e di Piana degli Albanesi si celebra il rito della Sepoltura; durante l'officio del venerdì si distribuisce il collivi mentre il Sabato si celebra la Divina Liturgia a ricordo di tutti i defunti. In molti paesi è tradizione mantenere accesa per tutta la settimana una fiaccola o un cero. Read More...
Ragionamenti da detournament
Nel mio girovagare fra ruderi, paesini semi-abbandonati, luoghi impervi e fuori dalle cartine geografiche e tanto meno dai depliant turistici, apparentemente simili per isolamento e mancanza di eco umane, un posto speciale meritano Farneta (frazione di Castroregio) e Cavallerizzo (anch'esso frazione di Cerzeto).
Nel mio girovagare fra ruderi, paesini semi-abbandonati, luoghi impervi e fuori dalle cartine geografiche e tanto meno dai depliant turistici, apparentemente simili per isolamento e mancanza di eco umane, un posto speciale meritano Farneta (frazione di Castroregio) e Cavallerizzo (anch'esso frazione di Cerzeto). Read More...
IMAGE
Lettera di protesta all’Ambasciatore Albanese in Italia
Shën Mitër 18 Gusht, 2015 La difesa dell’identità culturale sarà labile o forte a secondo il grado di macinare il “mulino” dell’Arbëria.
Shën Mitër 18 Gusht, 2015 La difesa dell’identità culturale sarà labile o forte a secondo il grado di macinare il “mulino” dell’Arbëria. Read More...