DefuntiInizia oggi la settimana dei defunti (Java e Prigatorëvet) che, nel rito greco-bizantino, si ricordano prima dell'inizio della Grande Quaresima.  Dalla domenica al venerdì neille chiese dell'Eparchia di Lungro e di Piana degli Albanesi si celebra il rito della Sepoltura; durante l'officio del venerdì si distribuisce il collivi mentre il Sabato si celebra la Divina Liturgia a ricordo di tutti i defunti. In molti paesi è tradizione mantenere accesa per tutta la settimana una fiaccola o un cero.

Icona-delIncontro-di-Cristo.-Menologio-di-Basilio-II-X-sec.-Biblioteca-Apostolica-VaticanaNelle Chiese orientali la festa del 2 febbraio è una delle dodici grandi feste dell'anno liturgico. Testimoniata già nella seconda metà del IV secolo, sottolinea l'incontro tra l'umanità, rappresentata dai vegliardi Simeone e Anna, e la divinità, lo stesso Cristo Signore.

Ho riflettuto a lungo sull’opportunità di intervenire su quanto espresso dal Prof Alessandro Rennis in un suo recente scritto riguardante la consacrazione del nuovo vescovo di Lungro. Il rischio è di alimentare un clima di polemiche di cui non abbiamo proprio bisogno.

Cirillo e BartolomeoNell'ultimo Santo Sinodo della Chiesa ortodossa russa che si è svolto nei giorni 25 e 26 dicembre, il Patriarcato ha reso noto con la pubblicazione di un documento (anche in lingua inglese) la sua posizione in merito al problema del primato nella Chiesa universale. La posizione è il frutto del lavoro di una Commissione teologica sinodale istituita nel marzo 2007 dal Santo Sinodo con il compito di studiare il problema ed elaborare una posizione ufficiale.

GruppoVescoviChirotoniaDomenica primo luglio 2012, la diocesi greco-bizantina di Lungro avrebbe dovuto vivere la pagina più bella del suo modo di essere: perla di fede cattolica, certo, ma – soprattutto, direi – custode di quel rito, per la sopravvivenza del quale i nostri papàdes di ieri hanno combattuto tenacemente, fino a dare una svolta alla storia dei rapporti con Roma papalina e latineggiante, non sempre benevola con noi nel corso dei secoli. Dico, avrebbe dovuto vivere, ma così non è stato: e mi spiego.

BartolomeoIRiportiamo il testo della Lectio di S.S. il Patriarca Bartolomeo I durante la visita a Milano per il 1700.mo anniversario della firma dell'Editto di Milano, che diede il via alla liberta' religiosa.

Siamo venuti dalla città fondata da San Costantino per onorare solennemente l’anno Costantiniano. L’anniversario dei millesettecento anni dalla pubblicazione dell’Editto o (come altri lo definiscono) del Dogma di Milano, costituisce un’occasione unica per il nostro tempo, nel quale spesso si assiste alla violazione degli elementari diritti umani, di spiegare questa fondamentale eredità di Costantino il Grande, grazie al quale è stata raggiunta una conquista decisiva per il futuro dell’umanità: il concetto della libertà religiosa.

thumb ArticoloGazzettaLa notizia della nomina dell'Archimandrita Donato Oliverio a Vescovo dell'Eparchia di Lungro ha avuto notevole risonanza sulla stampa locale e nazionale. Il grande risalto riservato dalla stampa a questa notizia è un segnale di attenzione certamente positivo ed un buon auspicio per il nuovo Vescovo Eparchiale.

Ka sënduqi...

ATTUALITÀ

Giovedì, Novembre 18, 2004 Luigi Boccia Chiesa e Religione 6190
Discorso pronunciato da S.E. il Card. Camillo...
Lunedì, Gennaio 23, 2006 Luigi Boccia Chiesa e Religione 9330
Secondo la tradizione, i territori dell’attuale...

LA LINGUA - GJUHA JONE

Domenica, Novembre 13, 2005 Luigi Boccia Grammatica 17516
Pagina in allestimento Seleziona la lettera dal menù qui accanto ==> .
Martedì, Marzo 07, 2006 Pietro Di Marco Aspetti generali 9753
E ardhmja e natës agimi. Ti e prite. E ardhmja e agimit dita e plotë. Ti e rrove. E ardhmja e ditës mbrëmja. Ti u krodhe në të. E ardhmja e mbrëmjes...