Riceviamo una poesia di Fabio Strinati sugli arbëreshë.

Spirito che emana luce, che spazia
e si diffonde con libertà
l’essenza magistrale
d’anime albanesi
oltre i confini nei paesi d’oltremare;
diaspora come pollini
i semi al vento depositati o Firmoza
o Picilia o Rùri o Spixana,
l’alba animata da l’oralità
cadenza d’una voce frammista
a gioia e di tristezza, spezia
è quel canto avvolto
nella vallja folclorica e burravet,
dagli abiti eleganti così i fazzoletti
intrisi di storie e rapsodìe,
ballata di Ago Ymeri per le vie estese.

Fabio Strinati

Ka sënduqi...

ATTUALITÀ

Giovedì, Novembre 18, 2004 Luigi Boccia Chiesa e Religione 6302
Discorso pronunciato da S.E. il Card. Camillo...
Lunedì, Gennaio 23, 2006 Luigi Boccia Chiesa e Religione 9488
Secondo la tradizione, i territori dell’attuale...

LA LINGUA - GJUHA JONE

Domenica, Novembre 13, 2005 Luigi Boccia Grammatica 18178
Pagina in allestimento Seleziona la lettera dal menù qui accanto ==> .
Martedì, Marzo 07, 2006 Pietro Di Marco Aspetti generali 9908
E ardhmja e natës agimi. Ti e prite. E ardhmja e agimit dita e plotë. Ti e rrove. E ardhmja e ditës mbrëmja. Ti u krodhe në të. E ardhmja e mbrëmjes...