papasemanuelegiordano.jpgRingraziamo il Rev.mo protopresbitero Emanuele Giordano per averci concesso di pubblicare la sua versione dell’atto di dolore in lingua arbëreshe. Il testo è molto bello nella sua semplicità e comprensibilità.

.

Ci auguriamo che possa divenire di uso comune nelle nostre comunità.

La redazione di Jemi 


O Ynëzot,
dhëmbem e dhispëlqehem
për gjithë mbëkatët
çë bëra e çë skomollisa.
Sot e parë s’dua të bënj më,
se t’mos të t’mërinj Tij,
çë je Tata im!


 

Traduzione libera.


Mio Dio,
mi pento e mi dolgo
per tutti i peccati
commessi e confessati.
D'ora in poi non voglio commerterli più
per non offendere più Te,
che sei il mio Padre!

Multimedia

ATTUALITÀ

Giovedì, Novembre 18, 2004 Luigi Boccia Chiesa e Religione 6621
Discorso pronunciato da S.E. il Card. Camillo...
Lunedì, Gennaio 23, 2006 Luigi Boccia Chiesa e Religione 9758
Secondo la tradizione, i territori dell’attuale...

LA LINGUA - GJUHA JONE

Domenica, Novembre 13, 2005 Luigi Boccia Grammatica 19130
Pagina in allestimento Seleziona la lettera dal menù qui accanto ==> .
Martedì, Marzo 07, 2006 Pietro Di Marco Aspetti generali 10087
E ardhmja e natës agimi. Ti e prite. E ardhmja e agimit dita e plotë. Ti e rrove. E ardhmja e ditës mbrëmja. Ti u krodhe në të. E ardhmja e mbrëmjes...