LetteraCardSandriNella lettera che il Cardinale Sandri ha indirizzato al clero dell'Eparchia di Piana degli Albanesi è indicato, in parte, l'indirizzo pastorale richiesto al Vescovo Gregorio Demetrio Gallaro. Il Cardinale cita in primo luogo "l'eredità culturale arbëreshe" e "il lavoro pastorale di questi ultimi anni".

 Nella lettera si auspicano sentimenti di riconciliazione nel clero e, al Vescovo eletto, si sollecita il rafforzamento delle relazioni con le circoscrizioni ecclesiastiche di Lungro e Grottaferrata, entrambe indicate come "italo-bizantine". Segue il testo completo della lettera.

 

Carissimi Fratelli e sorelle,

 "Benedetto colui che viene nel nome del Signore". Con questa frase della Sacra Scrittura, carissimi fedeli cristiani della Chiesa che è in Piana degli Albanesi, desidero assieme a voi accogliere il nuovo Vescovo Mons. Giorgio Gallaro.

Sono pieno di gioia nel dirvi: eccovi il Pastore che viene nel nome del Signore! In questi anni, assieme al Vescovo emerito Mons. Sotir Ferrara e ultimamente all'Amministratore Apostolico S.E. il Cardinale Paolo Romeo, avete pregato il Signore per avere un nuovo padre e guida in Cristo.

Con Lui, si riprende il cammino e si guarda avanti ma con tutta l'eredità spirituale arbëreshë e con il lavoro pastorale di questi ultimi anni. E' provvidenziale per questa Chiesa riceverlo alla vigilia dell'Anno Giubilare della Misericordia, indetto da Papa Francesco. E' una prospettiva che apre ad un nuovo slancio, ponendo maggiore attenzione all'evalengelizzazione, all'ecumenismo, alle vocazioni, alla formazione di sacerdoti e laici nell'amore, nel perdono e nella riconciliazione.

Al nuovo Vescovo spetterà anche il compito di rafforzare le relazioni con le altre Circoscrizioni ecclesiastiche della Sicila e con quelle italo-bizantine di Lungro e Grottaferrata, per offrire una testimonianza di umiltà e di concordia ecclesiale aprendosi alla gioia della condivisione fraterna.

Ecco il vostro nuovo Pastore! Rallegriamoci nel Signore!

Colco l'occasione per ringraziare Mons. Sotir Ferrara per il lungo ministero episcopale, e ringrazio altresì S.E. il Cardinale Paolo Romeo, Arcivescovo di Palermo, perchè vi ha accompagnati come rappresentante del Signore Gesù con speciale sollecitudine fino a questo giorno.

Su tutti voi invoco la Benedizione del Signore e assicuro la mia preghiera.

Città del Vaticano, 26 marzo 2015

 

Leonardo Card. Sandri

Prefetto

ATTUALITÀ

Giovedì, Novembre 18, 2004 Luigi Boccia Chiesa e Religione 6460
Discorso pronunciato da S.E. il Card. Camillo...
Lunedì, Gennaio 23, 2006 Luigi Boccia Chiesa e Religione 9624
Secondo la tradizione, i territori dell’attuale...

LA LINGUA - GJUHA JONE

Domenica, Novembre 13, 2005 Luigi Boccia Grammatica 18796
Pagina in allestimento Seleziona la lettera dal menù qui accanto ==> .
Martedì, Marzo 07, 2006 Pietro Di Marco Aspetti generali 10004
E ardhmja e natës agimi. Ti e prite. E ardhmja e agimit dita e plotë. Ti e rrove. E ardhmja e ditës mbrëmja. Ti u krodhe në të. E ardhmja e mbrëmjes...