Intestazione della Sala Etnografica di Civita all’Avv. Giuseppe A. M. Baffa

Scritto da Giuseppe Chimisso il . In Civita - Çifti

IntitolazioneCivitaNel primo pomeriggio di giovedì 30 gennaio è stata intestata la Sala Etnografica del Museo delle Culture Altre, all’Avv. Giuseppe A. M. Baffa nel 20 ° anniversario della Sua scomparsa.


L’iniziativa organizzata dall’Associazione Skanderbeg di Bologna, la quale da più di quattro lustri segue i fatti conseguenti all’affondamento della Katër i Radës, avvenuto nel ’97 al largo di Otranto, ed anche alla dipartita dell’avvocato Baffa nel gennaio del 2000, ha raccolto diverse decine di persone che si sono raccolte intorno alla famiglia manifestando una sentita empatia positiva che ha caratterizzato tutta la manifestazione sino al rinfresco finale.
L’iniziativa è stata aperta con lo svelamento della targa di legno e la benedizione da parte di Papas Remo della locale parrocchia di rito bizantino. E’ stata data la parola al Sindaco, Alessandro Tocci, che con una breve ma sentita allocuzione ha esplicitato le valenze umane dell’avvocato Baffa ed il perché Civita ha accolto la proposta di Giuseppe Chimisso presidente del sodalizio bolognese, il quale di seguito ha delineato brevemente le iniziative che nel tempo sono state organizzate e per il nostro avvocato (l’ottenimento della Medaglia d’oro al valore civile da parte della Presidenza della Repubblica albanese nel 2003) e le numerose iniziative pubbliche a favore della Katër i Radës, sino alla richiesta, nel 2010, alla Regione Puglia, di costruire un Memoriale con lo scafo abbandonato ed arrugginito dello scafo, destinato alla rottamazione; memoriale posto in essere con lavoro volontario, nel 2012, sul lungomare di Otranto. Subito dopo è intervenuta la figlia Maria Vittoria che ha tratteggiato le caratteristiche umane del padre. Da notare che la figlia Maria Vittoria anche Lei avvocato, ha partecipato alle udienze finali del processo di Brindisi sulla strage di Otranto, raccogliendo il testimone che il proprio papà è stato costretto ad abbandonare in modo funesto. Altri brevi e significativi interventi si sono succeduti in un’atmosfera di solidale vicinanza alla famiglia, presenti la moglie Adriana Ferrari, le figlie M. Vittoria e Veronica quest’ultima proveniente dall’Olanda ed il fratello Mercurio.
Presenti tra gli altri il Sindaco di Frascineto Angelo Catapano, il Papas Emerito Antonio Trupo, i Presidenti e rappresentanti della F.A.A, Damiano Guagliardi e di UNIARB, Antonluca Salvo, i quali hanno espresso l’animo di condivisione solidaristica nei confronti della figura dell’Avv. Baffa che ha saputo rappresentare la vera espressione dello spirito e dei valori umani delle genti arbëreshë.
Il pensiero della Signora Adriana Ferrari, in un messaggio inviato più tardi, esprime meglio del mio scritto quanto avvenuto: “Nelle belle parole espresse da tutti gli intervenuti c’era tanto calore e benevolenza verso Giuseppe e noi familiari. Civita, una piccola comunità che compie grandi gesti di generosità!!! Io e le mie figlie siamo commosse e onorate.”
Giuseppe Chimisso

Блогът Click here очаквайте скоро..

Full premium Here download theme for CMS

Bookmaker Bet365.gr The best odds.

Articoli suggeriti