L'assessore Caligiuri incontra le minoranze linguistiche

Scritto da Cataldo Pugliese il . In San Demetrio Corone - Shën Mitri Korone

Dopo il consueto ritardo politico iniziano i lavori del convegno riguardante i PISL delle Minoranze Linguistiche presso la splendida cornice del Collegio di S. Adriano a San Demetrio Corone, quest’ultimo comune capo fila del progetto. L'incontro si apre con l’intervento dell’Assessore Regionale alla cultura Mario Caligiuri che evidenzia l’opportunità  economica che la regione mette a disposizione attraverso questi fondi , che possono e devono apportare un importante valore al mondo arbereshe che insieme ai comuni occitani e grecanici, complessivamente detengono il 10% dei comuni in Calabria. .

 

La parola d’ordine è fare rete, attraverso cui i vari comuni possano promuovere e valorizzare le varie e singole risorse locali, rendendole tutte produttive e la regione Calabria dal canto suo è molto vicina alla tematica in questione, predisponendo anche un sistema radiofonico e televisivo. Il sindaco di San Demetrio Cesare Marini introduce con fermezza dell’importanza di confronto che ci deve essere tra i vari sindaci dei comuni arbereshe, ricorda dell’assenza di vari sindaci all’incontro per via di una manifestazione del centenario dell’indipendenza dell’Albania con la presenza del Papas bizantino, dell’eparca e ambasciatore di Albania svolta nell’area arbereshe del pollino.

Cesare Marini finite le premesse continua il suo discorso sottolineando degli ottimi rapporti tra l’Arberia e l’Albania, di come due storici intellettuali prima De Rada e poi De Renzio avessero in mente la grande Albania e che bisogna continuare sull’idea dei due storici. C’è la necessità di un progetto speciale da indirizzare al parlamento europeo riguardante la valorizzazione delle economie e del patrimonio culturale arbereshe, perché oggi non si può difendere la minoranza al di fuori delle località, le città oggi non lo permettono, ma sono molti i cittadini di origine arbereshe sparsi in varie città italiane ed estere e cita ad esempio che gli arbereshe residenti a Corigliano sono di più dei residenti di San Demetrio e così via. Sono diverse le iniziative previste per l’utilizzo dei PISL, ad esempio una rete museale, il parco culturale di Carmine Abate, il palazzo luci di Spezzano, un portale internet che promuova le tradizioni, la promozione della cultura e dell’identità, il ripristino del collegio di San Adriano, la valorizzazione della chiesa bizantina, del santuaro di San Cosmo, rafforzare il contesto ricettivo, insomma un attento progetto di comunicazione e marketing. Cesare Marini si sofferma sul passato e sfoggia i suoi saperi, con orgoglio,  parla delle rivolte popolari portate avanti dagli antenati arbereshe, sul ruolo fondamentale e strategico che hanno avuto durante il risorgimento, cita Costantino Mortati e del suo contributo alla costituzione italiana, dei colloqui parlamentari per far si che il liceo allora fosse un ponte con i balcani. Gli arbereshe hanno contribuito alla costituzione della repubblica partenopea, nei corridoi del liceo circolava in quei tempi  il pensiero della rivoluzione francese, occorre dunque rivalutare la parte storica rispolverando e ordinando vecchi testi archiviati nelle biblioteche, compresa quella di Napoli.

 Chi vi scrive ovviamente è un arberesh, di Spezzano Albanese e sinceramente se pur da un comune capo fila, ma che per via delle dimissioni del Sindaco Cucci, non lo siamo più, non provo nessun rancore, anzi penso fermamente che da San Demetrio, culla della cultura arbereshe da sempre, oggi comune capo fila, sicuramente verranno tracciate ottime linee guida, operatività, e indirizzi  strategici per la buona riuscita del progetto in essere. Il cuore del liceo continua a battere, probabilmente si tratta di un richiamo, ma una cosa è certa,  la storia continua.

 Insomma, certo è che attraverso  una sapiente gestione organizzata e coordinata dei fondi previsti dalla Regione Calabria, per le minoranze linguistiche e soprattutto per noi arbereshe, tutto ciò rappresenta una grande opportunità di rilancio e rivitalizzazione. Sinceramente penso che attraverso questo strumento, l’uomo arbereshe può e deve dare continuità al suo intelletto, ricordando con orgoglio ciò che i nostri antenati con coraggio hanno portato avanti, e mi chiedo, se loro hanno dato un importante contribuito all’Italia,  perché oggi non proporre un altrettanto importante contributo all’Europa? Si tratterebbe semplicemente di dare coerenza alla nostra storia.   

 

 

da weboggi

Блогът Click here очаквайте скоро..

Full premium Here download theme for CMS

Bookmaker Bet365.gr The best odds.

Articoli suggeriti