Lettera pastorale del Vescovo di Lungro - Gennaio 2019

Scritto da mons. Donato Oliverio, Vescovo di Lungro il . In dall'Eparchia di Lungro

S.E. Ioannis Tsaftaridis a Lungro-12Il Vescovo di Lungro, Mons. Donato Oliverio, dedica la prima lettera pastorale dell'anno del centenario dell'Eparchia di Lungro al tema della fraternità, al centenario dell'Eparchia e alla settimana dell'Unitià dei cristiani.

Al Rev.mo CLERO

alle Religiose e ai Fedeli Laici

______________________________

Carissimi,

la parola con cui si apre il 2019 è quella lanciata da Papa Francesco nel suo discorso Urbi et Orbi il giorno di Natale: fraternità. Una parola che indica la verità che “sta alla base della visione cristiana dell’umanità”, visione imperniata sull’armonia tra unità e diversità, cuore appunto della fraternità. Se esiste questa armonia “allora le nostre differenze non sono un danno o un pericolo, sono una ricchezza”. Non è un ideale astratto la fraternità, è un’esperienza concreta che tutti conosciamo grazie a quella realtà che è la famiglia: “L’esperienza della famiglia ce lo insegna: tra fratelli e sorelle siamo diversi l’uno l’altro, e non sempre andiamo d’accordo, ma c’è un legame indissolubile che ci lega e l’amore dei genitori ci aiuta a volerci bene”. Il Papa parla con il realismo che lo contraddistingue, il realismo della Bibbia che sin dall’inizio presenta storie di fratelli non certo esemplari, da Caino e Abele a Esaù e Giacobbe fino a Giuseppe venduto dai suoi fratelli. Ma poi c’è Gesù, l’Unigenito che diventa Primogenito e si fa fratello di tutti gli uomini (“andate a dire ai miei fratelli” così si esprime, una volta risorto) invitandoci ad amarci come fratelli, figli tutti dell’unico Padre. È chiaro allora e quanto mai urgente il monito del Santo Padre che ci ricorda: “Senza la fraternità che Gesù Cristo ci ha donato, i nostri sforzi per un mondo più giusto hanno il fiato corto, e anche i migliori progetti rischiano di diventare strutture senz’anima”.

 

MESSAGGIO DI PAPA FRANCESCO PER LA GIORNATA MONDIALE DELLA PACE 2019

È centrato sul tema “La buona politica è al servizio della pace” il Messaggio del Papa per la 52a Giornata mondiale della pace che si è celebrata, come ogni anno, il 1° gennaio 2019. Papa Francesco rivolge l’attenzione al futuro della vita e del pianeta. E la fiducia si fonda sul rispetto della parola data. La politica, quella “buona” ha lo sguardo lungo. Mentre cerca di interpretare la realtà quotidiana, si preoccupa del domani, guarda al futuro della vita, pensa ai giovani e ai più piccoli, si interroga su come dare risposte. Promettere solo quel che si può mantenere. La buona politica è al servizio della pace. Un richiamo quello del Papa ai politici che sottolinea come la responsabilità politica appartenga a ogni cittadino, ma in particolare per chi ha ricevuto il mandato di proteggere e governare. La politica è una vocazione altissima, è una delle forme più preziose della carità, perché cerca il bene comune.

SETTIMANA DI PREGHIERA PER L’UNITÀ DEI CRISTIANI 18-25 gennaio 2019

“Cercate di essere veramente giusti”

(Deuteronomio 16,18-20)

È nuovamente giunta la Settimana di Preghiera per l’Unità dei Cristiani, una Settimana speciale, una Settimana piena di gioia e commozione, di responsabilità e di dovere, poiché ha come scopo la realizzazione della volontà del nostro Salvatore Gesù Cristo: “Che tutti siano una cosa sola” (Giov. 17,21).

Ogni anno i cristiani in tutto il mondo si riuniscono in preghiera per crescere nell’unità. Come cristiani siamo chiamati a rendere una testimonianza comune in favore della giustizia, e ad essere uno strumento della grazia guaritrice di Dio in un mondo lacerato. La Settimana di Preghiera per l’Unità dei Cristiani 2019 è stata preparata dai cristiani dell’Indonesia. La riflessione per gli otto giorni e la celebrazione ecumenica sono incentrate sul tema principe del versetto. “Come coinvolgimento dell’intera Eparchia si celebri regolarmente in ogni comunità parrocchiale la Settimana di Preghiera per l’Unità dei Cristiani”. (Sinodo diocesano 305).

I CENTENARIO DELL’EPARCHIA DI LUNGRO

13 febbraio 2019

Il prossimo 13 febbraio, alle ore 16,30, daremo inizio alle celebrazioni del I centenario della nostra Eparchia. Ci ritroveremo come Chiesa Eparchiale nella nostra Cattedrale per pregare e rendere grazie a Dio, Padre, Figlio e Spirito Santo, per il dono che ci ha voluto elargire attraverso il Papa Benedetto XV il quale, il 13 febbraio 1919, istituiva l’Eparchia di Lungro degli Italo-Albanesi dell’Italia continentale.

Desidero che nessun Sacerdote, Diacono, Religiosa, insieme ai Bambini, Giovani, Adulti, e Anziani delle nostre comunità manchi a questo appuntamento. Chi vuole bene alla Chiesa, deve capire l’importanza di questo anniversario che non significa andare alla ricerca di un pretesto per una celebrazione a carattere spettacolare, ma vuole essere piuttosto un invito ad approfondire i motivi ispiratori della istituzione. Un avvenimento storico di grande portata per gli Albanesi di Calabria, con ripercussioni antropologiche e sociali e, naturalmente, ecclesiali.

XXIII GIORNATA DELLA VITA CONSACRATA

3 febbraio 2019

Anche quest’anno tutte le Religiose, Piccole Operaie dei Sacri Cuori e Suore Basiliane Figlie di S. Macrina, della nostra Eparchia sono invitate in Cattedrale, domenica 3 febbraio p.v. alle ore 10,30 per la celebrazione della Divina Liturgia, in occasione della XXIII Giornata della Vita Consacrata.

Dopo la Divina Liturgia ci ritroveremo nei locali delle Suore di Lungro per un momento di agape fraterna.

Care sorelle, tutto è cominciato dall’incontro col Signore. Da un incontro e da una chiamata è nato il cammino di consacrazione. Bisogna farne memoria. E se fate bene memoria vedrete che in quell’incontro non eravate soli con Gesù: c’era anche il popolo di Dio, la Chiesa. Vi esorto ad instaurare con Cristo una comunione sempre più profonda mediante la partecipazione quotidiana al Sacramento dell’Eucaristia che lo rende presente. L’Eucaristia sta per sua natura al centro della vita consacrata, personale e comunitaria.

RITIRO DEL CLERO

Giovedì 24 gennaio, con inizio alle ore 9,30 avrà inizio il Ritiro del Clero nella Parrocchia “San Giovanni Battista” ad Acquaformosa, con la meditazione tenuta da Don Alfredo Gabrielli, da Cassano delle Murge, Bari. Professore presso l’Istituto di teologia ecumenico-patristica “San Nicola” di Bari. È uno dei curatori del volume “L’unità si fa camminando” e uno dei membri del Comitato di redazione di “Ecumenismo Quotidiano” dell’Ufficio per l’Ecumenismo e il Dialogo interreligioso della CEI.

Con sentimenti di sincera stima rivolgo il mio Augurio di “Buon Anno 2019”,

invocando su di Voi e sulle Vostre Comunità la benedizione del Signore.

Lungro, 8 gennaio 2019

+ Donato Oliverio, Vescovo

Блогът Click here очаквайте скоро..

Full premium Here download theme for CMS

Bookmaker Bet365.gr The best odds.