Premio Besa e Laurea Honoris Causa a Ismail Kadarè

Scritto da _ il . In Palermo

KadarèMercoledì 10 giugno 2009 alle ore 9:30 a Palermo, presso Palazzo Steri (Università di Palermo) sarà conferita la laurea honoris causa ad Ismail Kadarè. . Le comunità siculo-albanesi (Contessa Entellina, Mezzoiuso, Palazzo Adriano, Piana degli Albanesi, Santa Cristina Gela) si trovano nella provincia di Palermo e da oltre cinquecento anni conservano con grande cura lingua, costumi e tradizioni. SHEGA Una volta all’anno gli Arbëreshë di Sicilia si ritrovano in un appuntamento, denominato Shega (Il melograno), per simboleggiare l’unità nella diversità di questo popolo. L’incontro si svolge quest’anno al Teatro Golden di Palermo con un importante evento musicale cui partecipano artisti arbëreshë e albanesi.

PREMIO BESA

 Il premio viene, annualmente, conferito “ […] ad una personalità distintasi nell’ambito della propria attività (artistica, economica, letteraria, scientifica etc.) per avere offerto un contributo di studio o anche di immagine alla minoranza arbëreshe in Italia. […] (Regolamento, art. 1)” da una giuria composta da: Elio Cardinale, preside Facoltà di Medicina (UNIPA), presidente onorario; Giuseppe Cangialosi, presidente Unione dei Comuni Besa; Matteo Mandalà, albanologo (UNIPA); Francesco Altimari, albanologo (UNICAL); Mario Giacomarra, sociologo (UNIPA); Giorgio Petta, giornalista (LA SICILIA); Vizar Xhiti, poeta e addetto culturale dell’Ambasciata della Repubblica d’Albania; Pietro Manali, dirigente Unione Besa, segretario. In questa prima edizione il premio è stato assegnato ad Ismail Kadarè, massimo scrittore albanese contemporaneo, più volte candidato al premio Nobel per la letteratura. Il riconoscimento consiste nella consegna di un bres d’argento, la cintura del costume tradizionale femminile arbëresh, di una pergamena con la motivazione e di un saggio dello stesso Kadarè tradotto in italiano, per l’occasione, dallo scrittore arbëresh Giuseppe Schirò Di Maggio.

PIER PAOLO PETTA
È autore dello spettacolo e direttore artistico della manifestazione. Diplomatosi al conservatorio di Palermo in contrabbasso, ha conseguito anche i compimenti di composizione. La musica popolare arbëreshe è il campo privilegiato della sua ricerca con la riproposizione di melodie popolari contaminate con la musica classica e jazz. Per l'originalità degli arrangiamenti e la cura della vocalità è stato premiato al "Primo festival Euromediterraneo della musica arbëreshe" di Civita (CS). Ha conseguito premi in concorsi internazionali di composizione per fisarmonica presentando suoi brani originali con evidenti influenze popolari. Svolge da molti anni un'intensa attività concertistica, anche internazionale, con svariate formazioni musicali e si dedica alla scrittura di colonne sonore per spettacoli teatrali e ad arrangiamenti o adattamenti, molto apprezzati, per vari complessi strumentali.

MARTESA
 “Martesa” (Il matrimonio arbëresh) è uno studio musicale basato sulle "Memorie storiche di talune costumanze appartenenti alle colonie greco-albanesi di Sicilia" di Giuseppe Crispi. Un ensemble strumentale e due voci soliste propongono, con il concorso di una voce recitante che illustra le tappe del matrimonio nella tradizione arbëreshe, alcune delle melodie popolari più belle del repertorio arbëresh arrangiate con frequenti contaminazioni classiche e jazz. Per evocare, ulteriormente, le atmosfere che accompagnano uno degli avvenimenti più significativi nella vita dell’uomo, Pierpaolo Petta, presenta nuove melodie di sua composizione. Come Crispi scriveva per “conservare” e divulgare la memoria degli “usi patri”, così “Martesa” si propone di far conoscere la cultura arbëreshe in uno dei suoi aspetti più importanti.


Locandina 2009_Layout 1

Блогът Click here очаквайте скоро..

Full premium Here download theme for CMS

Bookmaker Bet365.gr The best odds.