Nel mio girovagare fra ruderi, paesini semi-abbandonati, luoghi impervi e fuori dalle cartine geografiche e tanto meno dai depliant turistici, apparentemente simili per isolamento e mancanza di eco umane, un posto speciale meritano Farneta (frazione di Castroregio) e Cavallerizzo (anch'esso frazione di Cerzeto).

Si parla di quattro comunità albanofone della provincia di Cosenza. Un tempo, non tanto lontano, gli studiosi di linguistica e di fonetica, pare abbiano registrato e spiegato tutto sulle parlate di questi paesini. Oggi, la rarefazione dei parlanti in loco e de visu, metterebbe a dura prova il campionamento minimo linguistico. Così non è per me, o meglio, la qualità e la specificità dei suoni articolati, si è spostato sull'essenza delle due o forse quattro tipologie di silenzi; a Farneta, ci si trova in ascolto di un silenzio che occupa o è prodotto da un luogo e da gjitonie che incutono imbarazzo per la loro semplicità urbanistica estrema, quasi filiforme, mentre a Cavallerizzo, paese in abbandono forzato per frana, sono le case con balconi aperti, cenni di vita ancora tiepida che parlano un idioma antico ma che è soffocato dallo scroscio delle acque di mille sorgenti e dallo stormire delle foglie del bosco alle spalle. Occorre ritornare per capire i significati di queste neo-lingue.

Ka sënduqi...

ATTUALITÀ

Giovedì, Novembre 18, 2004 Luigi Boccia Chiesa e Religione 6230
Discorso pronunciato da S.E. il Card. Camillo...
Lunedì, Gennaio 23, 2006 Luigi Boccia Chiesa e Religione 9381
Secondo la tradizione, i territori dell’attuale...

LA LINGUA - GJUHA JONE

Domenica, Novembre 13, 2005 Luigi Boccia Grammatica 17721
Pagina in allestimento Seleziona la lettera dal menù qui accanto ==> .
Martedì, Marzo 07, 2006 Pietro Di Marco Aspetti generali 9799
E ardhmja e natës agimi. Ti e prite. E ardhmja e agimit dita e plotë. Ti e rrove. E ardhmja e ditës mbrëmja. Ti u krodhe në të. E ardhmja e mbrëmjes...