L'anno delle minoranze linguistiche

Scritto da Pino Nano il . In Arberia e dintorni

 Nasce un importante progetto per la valorizzazione e il rilancio della cultura minoritaria arbëreshe nel meridione d’Italia. Il progetto è coordinato dalla Fondazione Universitaria Unical “F. Solano” con la partecipazione di cinque atenei italiani (Calabria, Palermo, Salento, Venezia-Ca’ Foscari e Milano “Statale”). E proprio in questi giorni è stata trasmessa alla commissione nazionale Unesco la proposta di candidatura della cultura immateriale degli albanesi d’Italia a patrimonio universale. Il 2021 deve diventare l’anno delle minoranze linguistiche: la Calabria ha un patrimonio di culture (occitana, arbëreshë e grecanica) da difendere, valorizzare e rilanciare in un progetto di ampio respiro che può diventare un’attrazione irresistibile per il turismo culturale ed esperenziale.

Fulmine a ciel sereno

Scritto da Giuseppe Chimisso il . In Arberia e dintorni

di MaioE' fresco di stampa l'annuncio che il Ministro degli Esteri italiano nell'incontro con il suo omologo sloveno, ha promesso il suo interessamento, al fine che la minoranza etnica slovena in Italia abbia una propria rappresentanza nel Parlamento nazionale. Non vogliamo entrare nel merito della notizia in sé, ma alcune considerazioni sono d'obbligo.

“L’Arbëria” del Pollino nel 2019 in 233 titoli e sottotitoli di varia cronaca del corrispondente arbëresh Nicola Bavasso per il quotidiano La Gazzetta del Sud

Scritto da Gianni Belluscio il . In Arberia e dintorni

GazzettaSudIn dieci pagine 233 sono le notizie di cronaca pubblicate nel 2019 sulla Gazzetta del Sud per i paesi arbëreshë dell’area di Castrovillari (così suddivise per mese: gen23, feb22, mar26, apr16, mag21, giu21, lug21, ago11, set13, ott14, nov15, dic32) con una media mensile di circa 20 titoli.

Ragionamenti da detournament

Scritto da Mario Bellizzi il . In Arberia e dintorni

Nel mio girovagare fra ruderi, paesini semi-abbandonati, luoghi impervi e fuori dalle cartine geografiche e tanto meno dai depliant turistici, apparentemente simili per isolamento e mancanza di eco umane, un posto speciale meritano Farneta (frazione di Castroregio) e Cavallerizzo (anch'esso frazione di Cerzeto).

Articoli suggeriti